I cittadini critici verso le medicine complementari

Non vendiamo solo farmaci, ma ci battiamo per l’affermazione di un paradigma di salute innovativo. Per questo, è nostro vivo desiderio intervenire per riequilibrare in positivo la percezione del tema dell’Omeopatia/Omotossicologia da parte dei cittadini, spesso vittime di pregiudizi e censure, così da poter garantire una reale libertà di scelta terapeutica basata su un consenso informato.

L’impegno di GUNA sfatare i luoghi comuni circa l’efficacia della proposta farmaceutica omeopatica è un obiettivo primario, sia per rispetto e coerenza con la nostra missione di business sia per i benefici che una sempre più vasta fascia di pubblico può trarre in termini di benessere e salute nell’affidarsi alla medicina omeopatica e omotossicologica, vero e proprio “meta-obiettivo” dell’azienda.

Anche per questo, come già annunciato lo scorso anno, GUNA ha curato l’edizione, stampa e distribuzione gratuita della VI edizione della pubblicazione “Omeopatia-omotossicologia: le prove scientifiche dell’efficacia”.

Nel volume sono riportati 113 lavori, i più significativi, condotti secondo metodologie sperimentali di qualità pubblicati su 19 testate scientifiche internazionali non-omeopatiche, che rispettano in modo rigoroso i criteri e le metodologie scientifiche attualmente imposte. Una presentazione “in grande stile” di questo volume, mediante l’organizzazione di un “contraddittorio pubblico” tra favorevoli e contrari alle Medicine complementari, dovrebbe essere organizzato da “GUNA Editore” entro la fine del 2014
Per fornire al pubblico – medici, farmacisti e pazienti – una corretta informazione sull’omeopatia e i suoi benefici, è stato fondamentale anche l’utilizzo dei mass media, differenziando ovviamente il messaggio sui vari canali.

A tal proposito, il Settore Comunicazione e CSR di GUNA, in collaborazione con il Dipartimento scientifico, ha predisposto una sezione “FAQ” (Frequently Asked Questions, domande poste più frequentemente), con una serie di risposte scientificamente circostanziate alle più comuni obiezioni rivolte in questi anni all’omeopatia stessa.

Inoltre, abbiamo predisposto un “kit comunicazionale” comprendente una serie di risposte ed approfondimenti che il nostro ufficio stampa di supporto utilizza correntemente per rispondere in prima battuta alle domande – e alle critiche – che periodicamente vengono pubblicate sui vari siti, blog, forum di discussione, etc.

Sempre in un’ottica di corretta informazione del pubblico, l’attività di ufficio stampa ha portato alla pubblicazione, nel corso dell’anno corrente, di oltre centinaia articoli di stampa e web su specifici argomenti di carattere medico.

È nostra intenzione proseguire con questa attività di sensibilizzazione anche nel corso del prossimo anno, e nella prossima edizione rendiconteremo circa le ulteriori iniziative svolte per migliorare la percezione di un mondo – quello delle medicine non convenzionali – spesso governato da approcci ideologici e preconcetti.