I concorrenti

In GUNA abbiamo ben chiara l’importanza di operare coordinati e strategicamente compatti nell’interesse dell’intero settore, ma soprattutto in favore di medici, professionisti e pazienti. Per questo il nostro auspicio è che i nostri sforzi in questo senso vengano quanto più possibile condivisi da tutte le altre aziende attive nel settore.

GUNA è parte di “Omeoimprese“, l’associazione nazionale di categoria che è “la casa” del mondo industriale omeopatico, omotossicologico ed antroposofico. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione di GUNA siede nel direttivo di questo organismo, e – attualmente – il Direttore Public Affairs di GUNA, Giovanni Gorga, è stato eletto per il triennio in corso Presidente dell’Associazione.

Omeoimprese rappresenta gli interessi dell’intero settore nelle sedi istituzionali, ed è anche il punto di raccordo e confronto tra i vari player industriali. Quest’organismo di rappresentanza è frutto della fusione di due distinte associazioni di categoria pre-esistenti, ed è quindi nel vivo di un processo di ristrutturazione e rinnovamento.

In GUNA abbiamo ben chiara l’importanza di operare coordinati e strategicamente compatti nell’interesse dell’intero settore, primi tra tutti medici e pazienti, e l’auspicio dei nostri azionisti è che questa politica collaborativa di GUNA venga quanto più possibile – e sempre più – condivisa da tutti i nostri concorrenti.

Prezzi, politiche di marketing, scelte commerciali, strategie di comunicazione devono restare appannaggio di ogni azienda in modo totalmente indipendente dalle altre, ma la diffusione del messaggio culturale omepatico e l’implementazione di strumenti legislativi utili per la miglior tutela dei pazienti dovrebbero essere tra le priorità dell’intero comparto, in modo coordinato e condiviso.

In passato, è stata promossa un’interessante ricerca sul grado di interesse e di fiducia degli taliani verso le medicine non convenzionali e l’omeopatia in particolare, ricerca che offre spunti di riflessione sempre attuali. La ricerca è stata commissionata a DOXA Phama, e gli interessantissimi e incoraggianti risultati sono stati oggetto di un road-show di presentazione presso le sedi di tutte le aziende aderenti a OmeoImprese.

Procede inoltre l’attività di Omeoimprese finalizzata alla sensibilizzazione delle istituzioni di controllo sanitario – Ministero della Salute e Agenzia Italiana del Farmaco – per rinnovare la legislazione sui farmaci omeopatici, parificandola a quanto disposto da tutti gli altri Paesi Europei a seguito dell’approvazione della Direttiva Europea sul Farmaco, vincolante anche per l’Italia, ma purtroppo mai applicata nel nostro Paese.