Il nostro codice etico

Un codice etico è efficace in ragione di quanto i suoi principi non rimangono solo “sulla carta”, ma sono oggetto di continuo impegno per una concreta applicazione; e siamo coscienti che lo sforzo per raggiungere i più alti standard di soddisfazione a beneficio di clienti, collaboratori interni e fornitori dev’essere costante, e non venir mai meno. Per questo non solo stiamo provvedendo a diffondere il nostro Codice Etico, ma siamo disponibili a migliorarlo costantemente sulla base delle indicazioni che ognuno dei nostri stakeholder ci vorrà fare pervenire.

A nostro avviso, lo sforzo per raggiungere i più alti standard di soddisfazione a beneficio di clienti, collaboratori interni e fornitori dev’essere costante e non venir mai meno. Come primo passo, dopo anni di lavoro sulla base di principi codificati solo “per prassi”, abbiamo messo per iscritto il nostro Codice Etico. Non solo stiamo provvedendo a diffonderlo, ma siamo disponibili a migliorarlo costantemente sulla base delle indicazioni che ognuno dei nostri stakeholder ci farà pervenire.

Gli scandali finanziari internazionali degli ultimi anni hanno richiamato la nostra attenzione sul fatto che un codice etico è efficace in ragione di quanto i suoi principi non rimangono solo “sulla carta”, ma sono oggetto di continuo impegno per una concreta applicazione.

Il Codice Etico di GUNA si ispira anche ai principi sanciti nella certificazione SA-8000.

I principali assi d’intervento sono quattro, racchiusi in quattro diversi documenti (in Appendice i testi completi).

1) CODICE ETICO AZIENDALE

Misure per la migliore tutela della salute pubblica, articolate in linee-guida per:

– la formazione qualificata a medici e farmacisti;

– l’obbligo di dichiarazione trasparente dei finanziamenti alle società scientifiche;

– l’obbligo di pubblicazione anche delle ricerche scientifiche potenzialmente nocive al profilo commerciale dei nostri prodotti;

– l’interdizione alle azioni di marketing sui minori finalizzate all’induzione al consumo di prodotti farmaceutici.

2) PROTOCOLLO “BUONE PRASSI” PER L’AMBIENTE

Misure per il miglioramento dell’ambiente di lavoro e per la riduzione dell’impatto ambientale, articolate in linee-guida per:

– riduzione di consumi energetici e riduzione dello spreco di materie prime, trasparenza dei processi e qualità del lavoro, sostenibilità ambientale;

– riduzione dell’inquinamento ambientale mediante incentivi per il ricorso ai mezzi pubblici e conversione della flotta aziendale da motori a benzina verso motori a più basso impatto ambientale;

– attivazione del servizio di Garante Etico Interno, per vigilare sull’applicazione del Codice Etico, intervenire in caso di dispute tra collaboratori interni, sanzionare ogni forma di mobbing, molestia e discriminazione di tipo razziale, religioso, di genere, di orientamento politico e sessuale.

3) CODICE PER LA GESTIONE DEGLI AFFARI PUBBLICI

Misure per la lotta alla corruzione, articolate in linee-guida per:

– rapporti corretti tra collaboratori esterni e superiori, obbligo di riferire circa direttive impartite in violazione alle norme di legge;

– obbligo di riferire immediatamente ogni sollecitazione illegale o pratica corruttiva verso medici e farmacisti volte ad incentivare illegalmente la prescrizione o il consumo dei prodotti dell’azienda.

4) CODICE ETICO FORNITORI

Misure per la qualificazione del rapporto con i fornitori, articolati in un Codice Etico per i fornitori (che trovate in appendice a questo Bilancio Integrato) e nella pubblicazione di linee-guida per:

– il monitoraggio continuo e l’intervento in situazioni di non conformità dei prodotti, a miglior tutela degli interessi dei pazienti;

– l’erogazione di servizi gratuiti di consulenza e tutoraggio ai fornitori GUNA al fine di permettere ad essi il miglioramento dei propri standard di qualità e la migliore adesione ai principi enunciati nel Codice Etico per i fornitori.