Il protocollo “Buone prassi” interne

Lettera del Presidente

L’Unione Europea nel suo documento “La lotta contro i cambiamenti climatici” afferma: “il cambiamento climatico è una tra le più serie minacce per il futuro del nostro pianeta (…) ed uno dei prezzi da pagare per convivere con un clima diverso da quello attuale sarebbe un crollo delle nostre economie (…) La strada da seguire è una risposta integrata: oltre all’azione dei Governi, dobbiamo promuovere importanti adeguamenti delle nostre abitudini quotidiane”.

GUNA ha raccolto quest’invito e questo protocollo contiene una serie di indicazioni elaborate dalla Presidenza, con il supporto dei consulenti dell’azienda, al fine di istituire dei modelli di comportamento virtuosi, o validarli e rafforzarli laddove già esistenti.

GUNA si sente parte di una rete sociale più ampia, e la missione dell’azienda va oltre il “fare business”: il profitto è l’obiettivo ultimo di un’entità aziendale, ma siamo convinti che ci sia modo e modo di far profitto. La situazione globale del pianeta ci chiama in causa su tematiche nuove, quali l’approvvigionamento di energia, l’assoluta carenza d’acqua in molte zone del mondo, l’inquinamento generato dal sistema dei trasporti privati. E’ nostra viva convinzione che queste delicate problematiche non possano essere ignorate: la risposta non può e non deve essere “…sono problemi lontani, non ci riguardano”, perché volente o nolente siamo noi tutti – l’azienda inclusa – parte di questo scenario, e per quel poco che possiamo, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità: sono le tante, piccole attenzioni quotidiane che – su larga scala – faranno la differenza negli anni a venire.

GUNA valuta quindi positivamente i comportamenti virtuosi di azionisti, membri della direzione, dipendenti, collaboratori e fornitori disponibili a dare il proprio contributo nel miglioramento delle condizioni dell’ambiente che ci circonda, ambiente di cui GUNA è parte integrante.
Dal momento che crediamo nell’impegno graduale a modificare gli scenari esistenti – saremo grati a chiunque tra noi decida di adottare le “buone prassi” illustrate in questo documento.

Il Presidente di GUNA S.p.a.
Alessandro Pizzoccaro

Categoria: sostenibilità ambientale
Scopo: ridurre i consumi energetici e gli sprechi di materie prime
Tabella: “Ridurre i consumi energetici e gli sprechi di materie prime”

Categoria: principi etici interni
Scopo: allineare l’azienda ai più alti standard in materia di etica, correttezza nei rapporti, trasparenza dei processi
Tabella: “Allineare l’azienda ai più alti standard in materia di etica, correttezza nei rapporti, trasparenza dei processi”

Categoria: rapporti interni
Scopo: miglior qualità del lavoro e della vita in azienda
Tabella: “Miglior qualità del lavoro e della vita in azienda”