Le api, il nostro futuro: GUNA e il progetto “Bee my Future”

Bee my Future è il progetto di LifeGate, nato nel 2015, per tutelare le api in contesti urbani attraverso l’allevamento in biologico affidato ad una rete di esperti apicoltori hobbisti a pochi chilometri da Milano in un’area incontaminata e ricca di biodiversità.

 

I pesticidi chimici di sintesi sono uno dei principali responsabili della morte delle api, allevarle secondo i principi del biologico è fondamentale per garantirne la salute, utilizzando materiali naturali per gli apiari e collocandoli in zone nelle quali vi sono prevalentemente colture e vegetazione spontanea.

 

GUNA ha scelto di tutelare le api in città perchè esse  provvedono, oltre che alla nostra sicurezza alimentare, alla salvaguardia e alla ricchezza della biodiversità, anche cittadina in linea con il  principio del benessere generale diffuso anche per le prossime generazioni

 

Il progetto è sviluppato da LifeGate con l’Associazione Produttori Apistici della Provincia di Milano (A.P.A.M.), organizzazione senza fine di lucro nata nel 1982 con l’obiettivo di tutelare le api, la diffusione dell’apicoltura, la valorizzazione della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura in Lombardia. Opera nella Provincia di Milano, Lodi, Monza e conta ad oggi 173 soci iscritti con 8.308 alveari.