Musica + Responsabilità sociale = MESCLAMUNDI

20151106_landing_LaVerdi-minGUNA ha deciso di sostenere “Mesclamundi”: un evento e un progetto che raccontano, attraverso musica e creatività tre parole chiave “accoglienza, lavoro e sostenibilità”.

L’evento prevede il concerto di presentazione del primo cd dell’Orchestra dei Popoli “Vittorio Baldoni”, un messaggio per l’accoglienza, il lavoro e la sostenibilità organizzato da Terzocanale Show di Reteconomy Sky 512 con Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti in collaborazione con Fondazione Cariplo.

L’Orchestra dei Popoli “Vittorio Baldoni” è composta da musicisti provenienti da 12 nazionalità su un organico di 20 elementi ed è un progetto della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti: un organico multietnico, una comunità artistica e musicale composta da ragazzi e adulti di diverse etnie, culture e fedi, dotati di grande talento per la musica e che provengono da situazioni di disagio economico e sociale in paesi lontani, che suonano insieme agli studenti dei Conservatori lombardi e di altre scuole a indirizzo musicale.

L’evento, alla sua prima edizione, si è svolto presso l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo ha rappresentato una preziosa occasione di incontro tra arte e sostenibilità: è stato un grande successo, ed anche per questo motivo il nostro auspicio è che il progetto possa proseguire anche negli anni futuri, perchè attraverso la musica, la poesia e la creatività si è parlato di integrazione sociale, di accoglienza, lavoro e sostenibilità, tutti elementi cardini di un sistema sociale sano e proattivo.

Il concerto ha visto la media partnership con Il Sole 24 Ore, RAI Cultura, Radio Montecarlo, Corriere Sociale, Wise Society, Formiche ed ha costituisce un momento di riflessione importante attraverso il quale imprenditori e manager “responsabili”, ossia impegnati in attività di sensibilizzazione e solidarietà sul fronte sociale, sono stati invitati a raccontare storie e a rilasciare testimonianze sul loro impegno quotidiano. Attraverso il linguaggio universale della musica, dunque, si è posto al centro il dialogo e il confronto sul ruolo fondamentale che i grandi soggetti economici ricoprono nella società. Le aziende non sono solo “generatori di business”, ma dovrebbero rappresentare anche modelli etici in grado di orientare le scelte di mercato e gli stili di vita per permettere di guardare al futuro con sempre maggiore speranza e consapevolezza.

Ecco un commento a caldo di Alessandro Pizzoccaro, Presidente del CdA di GUNA S.p.a.: “La nostra azienda applica quotidianamente concreti principi di responsabilità sociale. Siamo coscienti che lo scopo di un’azienda è quello di generare utili, e lo riconosciamo senza ipocrisie, ma siamo altresì convinti che esista un modello di business dal volto umano che rende compatibile l’interesse degli azionisti con quello della collettività”