Antico giardino della Minerva di Salerno: nuovo impulso allo studio dei principi curativi delle piante

Un breve videoclip descrittivo del progetto 

GUNA conferma ancora una volta il suo particolare impegno sociale supportando la Fondazione Scuola Medica Salernitana nella valorizzazione e salvaguardia dell’antico Giardino della Minerva della città di Salerno: si tratta del più antico giardino botanico di piante medicali al mondo, in passato assai trascurato – nonostante l’impegno e la passione dei responsabili dell’area e di tutti i dipendenti della struttura – a causa dell’assoluta carenza di risorse pubbliche destinate alla sua tutela.

 

La nostra azienda sosterrà con un contributo sostanziale il giardino, e fornirà ai curatori e responsabili dell’Orto Botanico semi e piante mancanti nella composizione del vivaio, in modo tale da arricchire l’eredità botanica del giardino stesso e utilizzare il vivaio anche come fonte di materia prima per nuovi studi.

image2993-minUn impegno, questo, che sottolinea la volontà non solo di valorizzare e proteggere un’area storica di straordinaria importanza culturale, ma nel contempo di donargli nuova vita attraverso la coltivazione di piante fino ad oggi non ancora presenti, rivitalizzando il fascino di “giardino delle meraviglie” che da sempre lo contraddistingue.

Il “viridario”, così storicamente riconosciuto, si situa nel cuore del centro storico della città, ed è simbolo di inestimabile valore non solo per la straordinaria bellezza artistica e la suggestione del verde che lo circonda, ma soprattutto per via del suo inestimabile valore botanico e scientifico. Buona parte delle piante presenti, infatti, vantano importanti virtù terapeutiche, e già in tempi antichi venivano utilizzate come materia di studio dai discenti della Scuola Medica Salerinitana.

panorama0010web-minLa dottrina terapeutica ascrivibile all’epoca medievale, infatti, prevedeva un massiccio utilizzo di principi attivi biologico-naturali, e gli studi medicali e farmaceutici si basavano in larga parte proprio sulle proprietà dei vegetali presenti in natura.

Ecco il senso del progetto nelle parole del nostro Presidente:

“Per noi è un immenso onore dare un piccolo ma significativo contributo al progetto di riqualifica e mantenimento del Giardino della Minerva, un gioiello srraordinario, di valenza scientifica internazionale, che sorge non caso in una città che da secoli è cuore degli studi universitari di Medicina. Il progetto di creare benessere valorizzando le risorse naturali dell’organismo umano, ottimizzandone e potenziandone le capacità di guarigione grazie a rimedi di origine naturali, è da sempre nel DNA nella nostra azienda: anche per questo motivo, sentiamo questa partnership come totalmente affine ai nostri obiettivi culturali e aziendali”

Giardini-della-minerva-min

 

In questi anni, è proseguito ininterrottamente il concreto sostegno di GUNA all’antico giardino della Minerva, che ha potuto così eseguire – tra le altre cose – alcuni importanti lavori di manutenzione straordinaria alle strutture murarie, il ripristino dell’impianto di telecamere e di amplificazione della sala Capasso, e la stampa di 15.000 pieghevoli informativi e promozionali sul giardino, in italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco, azioni che hanno contribuito a generare un significativo incremento dei visitatori a questo straordinario “testimone” dell’antica arte medica, oggi più che mai attuale in un ottica di medicina centrata sulla persona e realmente a misura d’Uomo.

Un video-documentario di 20 minuti sul progetto del Giardino della Minerva