Il nostro sostegno sul territorio: l’alluvione nelle Cinque Terre e il terremoto in Emilia Romagna

E passato un bel po’ di tempo da questi avvenimenti, ma ci piace comunque ricordarli, per rendicontarvi sul tipo di rapporto che l’azienda ha con medici e farmacisti.

A fine 2011, come molti di voi ricorderanno, precipitazioni particolarmente intense hanno colpito la provincia di La Spezia, la zona dell’entroterra e la costa delle Cinque Terre, dove – a causa dello scarso drenaggio del terreno, in molte aree cementificato oltre misura – si è verificato un rigonfiamento di torrenti e fiumi della zona, che hanno esondato distruggendo interi quartieri. Le immagini di paesi completamente sommersi dal fango, di auto e oggetti in balia della furia dell’acqua e di splendidi scorci paesaggistici dominati dai detriti e dal legname hanno scosso le coscienze di molti di noi.

IMG_0574Dopo alcuni mesi dall’alluvione, molto doveva essere ancora fatto per recuperare alla piena funzionalità quei territori e permettere un ritorno alla vita normale alle famiglie colpite dalla calamità naturale. Noi di GUNA non siamo rimasti insensibili all’appello rivoltoci dal Dott. Orlando Gaetano, titolare della farmacia rurale di Pignone, che serve un circondario di oltre 20 chilometri.

La farmacia, come tanti altri edifici della zona, è stata investita da un misto di acqua, fango, detriti e alberi che ne hanno causato la completa distruzione, con danni irreparabili a merci, arredi, attrezzature e in generale a tutto quello che era presente al’interno dei locali e nei suoi immediati dintorni. Al di là dei danni complessivi, stimati in circa 400.000 euro, si è aggiunto il ben più pressante problema della distribuzione dei farmaci alla popolazione. Durante il primo mese dal disastro, l’emergenza è stata gestita grazie a mezzi di fortuna e all’allestimento di un camper-farmacia.

Successivamente – anche grazie a un concreto contributo di GUNA – la farmacia ha potuto riprendere a svolgere la sua importante funzione di distribuzione dei farmaci ad una popolazione ben più ampia di quella del solo comune di Pignone.

Oltre al sostegno diretto alla farmacia, siamo stati promotori di una sottoscrizione pubblica, per sensibilizzare aziende e privati a contribuire allo sforzo di rendere nuovamente operativo questo importante presidio sanitario locale, alleviando così i disagi degli abitanti della zona.

La farmacia a metà 2012 era nuovamente operativa, come testimoniano le foto pubblicate su questa pagina, e per tutto il 2013 ha operato con regolarità. Ecco il punto di vista sul progetto da due diverse prosepettive, quella dell’azienda e quella del farmacista…


foto-con-Dott-Orlando-21-06-12Buonasera, oggi, con il Dottor Michele Orsi, siamo andati a trovare il Dottor Orlando della Farmacia Orlando di Pignone (SP). Dopo l’incontro a  CosmoFarma di Roma, come promesso, abbiamo avuto il piacere di parlare con il Dottore della sua difficile situazione ma anche dei bei progetti futuri. In seguito all’alluvione di ottobre, il Dottore dopo la lunga attività svolta in un camper, si è trasferito nel garage dove il comune teneva l’ambulanza: grazie agli aiuti dei colleghi è riuscito a sistemare al meglio tale spazio ed adibirlo a Farmacia. Ottimista e volenteroso di ridare al suo paese e a quelli limitrofi un servizio adeguato, sta costruendo la nuova Farmacia in un nuovo e spazioso fondo che ci ha mostrato con orgoglio. I lavori sono quasi al termine e, burocrazia permettendo, a metà luglio dovrebbe finalmente aprire. Il Dottore è molto grato a tutta la Guna per l’aiuto ricevuto e ci ha anche mostrato gli articoli pubblicati su riviste specializzate datate 8 giugno 2012, dove Guna ricorda la Farmacia Orlando, e che incornicerà e metterà in evidenza nella Farmacia nuova. Il Dottore è sensibile all’omeopatia e interessato ad approfondire la conoscenza dell’omotossicologia: offrendoci volontari alla sua formazione che partirà a settembre, gli ho anche illustrato l’opportunità di frequentare on-line la nostra scuola E-Learning. Rendendoci disponibili per qualsiasi informazione il Dottore abbia bisogno, con piacere ci siamo dati appuntamento per rivederci a settembre per parlare in maniera più approfondita. Credo che i sorrisi di tutti e tre in questa foto che vi mando in allegato, rendano al meglio il clima del piacevole incontro di oggi. Vi saluto e vi auguro una buona serata! Alberta Lupi (GUNA)

Gentilissimo dott. Orlando, come sta? Spero bene! Ho saputo dai colleghi che sono venuti a trovarla che è molto contento dell’avviata ricostruzione della farmacia, noi “tifiamo” per lei e la possibilità di riavere al più presto la sua farmacia pienamente funzionante. Volevo informarla che continuano le uscite stampa che vi riguardano e, sono ormai numerose le testate che hanno ripreso il nostro comunicato per sensibilizzare alle donazioni in Vostro favore. Spero che questo le abbia portato dei benefici. Noi continuiamo a parlarne in tute le occasioni e, speriamo così, di poter continuare a tenere vivo l’interesse dell’opinione pubblica. Ci attiveremo nuovamente, dopo l’estate quando, so che vi organizzerete con i miei colleghi per delle iniziative concrete sul territorio. Farò in modo di farle avere tutta la rassegna stampa che vi riguarda. Un calorosissimo saluto, vi siamo vicini. Antonella Zaghini (GUNA).

IMG_1390

Gentilissima Dott.ssa Antonella Zaghini, tutto procede al meglio: se non ci saranno ulteriori intoppi burocratici, domenica 22 inaugurerò la nuova sede;inaugurazione alla quale siete naturalmente invitati, e dal giorno seguente sarò attivo nella nuova farmacia. Sapervi sempre vicini mi da forza a procedere nel mio progetto. Sono veramente felice delle attenzioni che mi state facendo avere con tutte le pubblicazioni che si spera abbiano un riscontro positivo. La vostra disponibilità ed il vostro aiuto sono veramente encomiabili e mi riempiono di gioia. Ci sentiremo presto, Dott. Gaetano Orlando

Un’altra iniziativa sulla quale abbiamo sentito l’esigenza di concentrarci è stato il sostegno alle popolazioni dell’Emilia-Romagna, colpite dal terribile terremoto del maggio 2012.

Dopo poco più di un mese dalle terribili scosse che hanno sconvolto la popolazione e il territorio dell’Emilia Romagna, con la terra che per molti giorni ha continuato a tremare creando un disagio costante per chi aveva già perso tutto, colpendo così al cuore uno dei territori più produttivi d’Italia, abbiamo rivisto le immagini dei crolli degli edifici, delle macerie accumulate nei centri storici, dei capannoni implosi su se stessi, che hanno fatto il giro del mondo, così come quelle delle tendopoli allestite per venire in soccorso agli abitanti le cui abitazioni sono crollate o rese inagibili dai danni del terremoto.IMG_1392

In quelle settimane, un altro tipo di paura si insinuava nelle popolazioni locali: quella di essere abbandonati al proprio destino, dopo una fase di attenzione mediatica ai massimi livelli, dovendo affrontare tutte le conseguenti difficoltà della ricostruzione da soli.

“Medici omeopati per l’Emilia” è un gruppo di volontari autonomamente costituitosi nel 2012 per dare un contributo in termini di terapie omeopatiche e non convenzionali alla popolazione terremotata dell’Emilia Romagna. Costituito principalmente da medici omeopati, spinti dal desiderio di aiutare concretamente queste sfortunate popolazioni, il team ha visto la partecipazione di 25 professionisti omeopati, oltre ad un omotossicologo, un agopuntore, sei osteopati, alcuni psicoterapeuti e altri volontari che presteranno il loro servizio fino a quando l’emergenza non sarà rientrata. Il gruppo ha fornito esclusivamente prestazioni gratuite, sia in termini di visite che di medicinali, e interviene per risolvere prevalentemente i disagi emersi in questa difficile situazione, rispondendo alle esigenze di pazienti di tutte l’età. Un pensiero è stato rivolto anche agli animali, terrorizzati dal sisma quanto i propri padroni se non di più, grazie alla preziosa opera di tre veterinari volontari. I medicinali dispensati sono stati offerti gratuitamente dalla nostra azienda. L’attività del gruppo di “Medici Omeopati per l’Emilia” è proseguita per tutto l’anno 2013.

IMG_1396